Chi tace è complice?!?

Ho sentito dire o visto scrivere più volte: chi tace è complice.

Chi tace è complice?!?

Ma voi, che vi prendete il diritto di decidere cosa pensa chi tace…

…quando uscite di casa e incontrate una persona qualsiasi, la guardate negli occhi?

Uscite dalle vostre convinzioni, problemi, conoscenze, interessi etc. per cercare di capire chi avete davanti?

Quando postate qualcosa su un social, o scegliete che corsi frequentare, o cosa leggere o studiare…lo fate con l’idea di farne qualcosa di utile per gli altri e per il mondo?

Quando da dietro una tastiera date dell’ignorante a chi scrive cose diverse da quelle che VOI ritenete giuste, o dice cose anche stupide e insensate…vi chiedete mai chi c’è dietro quelle affermazioni, che vita ed esperienza c’è, che emozioni, paure e bisogni?

Quanto tempo della vostra triste e noiosa giornata la dedicate a chiedervi chi siete voi e come potere rendere questo mondo migliore?

Cosa state facendo davvero per gli altri, non solo per i vostri amici ma per “il prossimo” che non è solo quello dal colore di pelle diverso dal vostro che sbarca da un barcone…perché il prossimo è anche il vostro collega di lavoro, o il tipo che vi taglia la strada con l’auto o che ci serve il caffè.

Il prossimo è il banchiere che vi chiama per il conto, o la tipa del call center che vi contatta per una nuova offerta.

Il prossimo è il vostro partner che già non guardate più, di cui non sapete ancora davvero nulla (anche se pensate di sapere tutto), sono i vostri genitori, vivi o morti, i vostri fratelli e i vostri ex compagni di scuola.

Il prossimo sei anche tu, le parti di te che non conosci, quelle che conosci ma non apprezzi e quelle che ancora non conosci.

Il vostro non è buonismo.

Solo ignoranza.

Ignoranza di voi stessi e della realtà delle cose.

Ignoranza, l’unico vero “nemico” con il quale “non stare”.

L’arcobaleno è un bellissimo simbolo.

Ma ha tanti colori.

Diversi.

Anche quelli che non ti piacciono.

Se continuate ad incolpare il blu, o il rosso, state solo vendendo il vostro di colore.

O solo quello di un altro.

Non state guardando l’arcobaleno.

E sopratutto non vedete la Luce da cui esso scaturisce.


Leave a Comment