Sono lo Stregone Errante.

Non perché senza casa, ma perché casa per me è uno stato d’animo.

Non perché viaggio sempre, ma perché sono ovunque.

Sono Apprendista perché insegno a chi mi chiede aiuto, sono Maestro perché imparo da tutti e da ogni cosa.

Potrei utilizzare formule magiche e talismani, segreti simboli e preghiere sacre, ma amo scorgere la Magia degli stupendi colori di un tramonto, della silenziosa presenza di un albero, dell’erotico contatto fra due labbra di amanti.

Stregone perché vivo di Sapienza spontanea, Gioia infantile e Forza Interiore.

Errante perché dall’Oltre il mio sguardo amorevole si posa Ovunque senza giudizio.

Stregone Errante, Sorgente Terrena di una Sapienza Celeste.

Sono fedele alla Verità e alla Tradizione, e per questo muto costantemente e non prometto fedeltà a nessuno.

Non ho religione, ma sento il Sacro in ogni momento e luogo.

La Verità, la Tradizione e il Sacro dimorano custoditi nel mio Cuore.

Il mio Cuore è in pace, libero dalla lotta e colmo d’Amore.

Per questo combatto con passione per la Giustizia e il Bene comune.

Non sono servo di nessuno, e per questo il Servizio è la mia Vita.

Da sempre esisto, mai nato, e sono me, quell’albero, quella donna e quel giovane, quella nuvola, quella tigre e quel serpente.
Sono te, sono tutti in ogni tempo e luogo, sono il Tutto e nessuna cosa.

Io sono…quello che sono!

Sono la Coscienza che esplora se stessa negli infiniti mondi, lo Spirito Libero che si lega ai fenomeni per vivificarli e viverli.

Figlio del Caos, sono il Custode dell’Armonia.

Figlio del Silenzio e del Vuoto, riempio i vuoti della gente che non vede e non sente.

Sono un Drago, e in quanto tale la mia Natura ti sfugge, e la mia Forza non è visibile ai tuoi occhi.

Sono un Guerriero Sacro, un Cavaliere della Luce.

Al mio passaggio i Cieli scendono sulla Terra, e la Terra non è più la stessa!

Dal Diario di uno Stregone Errante…